Master in Green Energy and Environmental Management

 

 

MASTER IN GREEN ENERGY
AND ENVIRONMENTAL MANAGEMENT

 

 

Master di II livello

Durata 1 anno, frequenza week end alterni e qualche settimana full time

Lingua: Italiano

Lezioni frontali con accademici e professionisti del settore

Laboratori, testimonianze e workshop

Stage in Aziende ed Enti

Il costo del master è di 12.000 euro più 500 euro di tassa di iscrizione
Saranno messe a disposizione borse di studio

60 Crediti Formativi Universitari

600 ore di formazione
di cui

400 ore di didattica frontale
160 ore di attività di approfondimento
40 ore di modulo d’orientamento

MASTER IN GREEN ENERGY AND ENVIRONMENTAL MANAGEMENT

In un sistema di relazioni complesse come quello del settore energetico e ambientale tra i Paesi del Mediterraneo è sempre più forte la necessità di figure di riferimento che siano in grado di gestire non solo gli aspetti operativi, ma anche quelli di impatto ambientale.

La figura che il Master in Green Energy and Environmental Management si propone di formare è una figura in grado di gestire procedure complesse nel settore energetico, con conoscenze anche di elementi di diritto ambientale dei Paesi coinvolti. Il mercato ambientale ed energetico è tra quelli maggiormente in crescita e presenta una normativa molto articolata. La complessità del tema, pertanto, rende necessaria la presenza di una figura professionale in grado di comprendere la normativa e applicarla.

Il programma del Master prevede lo studio di tematiche specifiche quali i Sistemi di Gestione, il Life Cycle Assessment (LCA) e un’approfondita analisi dell’UNI EN ISO 14001:2015-09-03. In particolare, il Master è volto allo sviluppo di un percorso di auto imprenditorialità attraverso lo studio de:

  • Il settore dell'energia e dell'ambiente in Italia e nel Mediterraneo: aspetti tecnologici, economici, giuridici.
  • Le caratteristiche delle imprese di gestione dei servizi pubblici; il rapporto pubblico-privato; il processo di liberalizzazione; “beni comuni” ed efficienza di gestione; il sistema di gestione e l’organizzazione manageriale interna.
  • La costruzione delle tariffe in un contesto regolamentato.
  • La corporate governance di energia e servizi ambientali connessi.
  • La realizzazione di reti infrastrutturali e impianti (accenni sulla progettazione); aspetti di sicurezza, impatto ambientale, ottimizzazione.
  • La gestione manageriale aziendale nel settore delle energie convenzionali, rinnovabili e dei rifiuti.
  • La gestione della relazione con l’utenza: dall’“ingegneria del consenso” al monitoraggio della domanda.
  • Accordi internazionali, normative, legislazione europea e nazionale - Vincoli regolamentari.
  • La gestione dei sistemi di qualità.
MASTER IN GREEN ENERGY AND ENVIRONMENTAL MANAGEMENT

Sbocchi Professionali

Il Master è rivolto a laureati in discipline economiche, tecnico-scientifiche e giuridiche, che intendano specializzarsi per lavorare nelle aziende o nelle istituzioni pubbliche operanti nel settore energetico, della sostenibilità industriale e dell’environmental management.
Le aree prevalenti di inserimento e di prospettive occupazionali riguardano:

  • Istituzioni ed enti che lavorano nel campo dell’energia e della sostenibilità ambientale.
  • Società di consulenza per sistemi di efficientamento energetico e ambientale e management industriale.
  • Enti e Istituzioni pubbliche.
  • Aziende nazionali e internazionali.

ORGANI

Direttore Scientifico
Prof. Carlo Maria Medaglia
Prorettore alla Ricerca, Link Campus University

 

COMITATO SCIENTIFICO

Carlo Maria Medaglia - Prorettore alla Ricerca, Link Campus University
Gianluca Fabri - CEO della Start Up innovativa DINESTO
Vanna Fadini - Presidente GEM Srl
Giorgia Scopece - Dirigente Servizio Studi e Strategie
Vincenzo Scotti - Presidente Scuola Postgraduate Link Campus University
Marco Staderini - Già Amministratore Delegato di Lottomatica Spa e Sogesid Spa

 

 

DOCENTI

Gianluca Fabri - CEO della Startup innovativa DINESTO
Marco Staderini
- Già Amministratore Delegato di Lottomatica Spa e Sogesid Spa
Carlo Andrea Bollino - Presidente del Gestore del Sistema Elettrico
Andrea Bossola - Direttore dell’Area Industriale Reti di ACEA S.p.A., Presidente di Acea Distribuzione S.p.A.
Livio De Santoli - Professore ordinario alla Sapienza Università di Roma, già Preside della Facoltà di Architettura Valle Giulia, Delegato della Sapienza Università di Roma per Edilizia ed Energia, Direttore del Centro di Ricerca CITERA
Pietro Maria Putti - Vice Presidente AIN
Stefano Saglia - Consigliere di amministrazione TERNA
Giorgia Scopece - Dirigente Servizio Studi e Strategie
Adolfo Spaziani - Direttore Generale FEDERUTILITY
Mauro Orsini - DG di Acea Produzione
Roberto Ballarotto - Consulente Senior presso Sogesid nell’Unità Assistenza Tecnica presso Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
Ilaria Bertini - ViceDirettore Agenzia Efficienza Energetica ENEA
Giulio De Simone - AD di Intellienergia srl
Sergio Morandi - Managing Director and General Manager di Rockhopper Italia SpA.
Ugo Carlotto - Tecnico specialista esperto presso la Direzione Ingegneria ed Efficienza energetica del GSE
Daniela Colalillo - Tecnico specialista esperto presso la Direzione Ingegneria ed Efficienza energetica del GSE.

Accesso al Master

Il Master è accessibile a tutti i laureati che hanno conseguito la Laurea Specialistica, la Laurea Magistrale e/o la Laurea Vecchio Ordinamento in una Università degli Studi della Repubblica Italiana o altro Istituto Superiore equiparato, o di altro titolo equivalente conseguito presso altra Università, anche straniera, a condizione che il medesimo sia legalmente riconosciuto in Italia.

In caso di domande superiori al numero di posizioni disponibili la selezione avverrà per titoli e per curricula.

Settori scientifici

Il settore scientifico disciplinare predominante è:
SECS-P/08 ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE (Area 13 - Scienze economiche e statistiche)
Gli altri settori sono:
ICAR-03 INGEGNERIA SANITARIA-AMBIENTALE (Area 08 - Ingegneria civile e architettura)
ING-IND/09 SISTEMI PER L’ENERGIA E L’AMBIENTE (Area 09 - Ingegneria industriale e dell’informazione)
ING-IND/35 INGEGNERIA ECONOMICO-GESTIONALE (Area 09 - Ingegneria industriale e dell’informazione)
IUS/10 DIRITTO AMMINISTRATIVO (Area 12 - Scienze giuridiche)

aerial-view-1082087_1920

PIANO DI STUDI

ore

UNIT 1 – L’IMPIEGO EFFICIENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE

  • Introduzione al problema energetico

Storia dell’energia. Classificazione dell’energia. Forme di energia. Trasformazione dell’energia. Usi finali dell’energia.

  • Risorse Energetiche Convenzionali - Il settore Oil & Gas

Risorse energetiche convenzionali. Ciclo del petrolio e tecnologie. Ricerca e produzione di petrolio e di gas. Raffinazione e distribuzione di prodotti petroliferi. Ciclo del carbone. Trasporti da gasdotti. Il gas naturale liquefatto (GNL). Liquefazione e impianti di ri-gassificazione.

  • Risorse Rinnovabili

Introduzione alle risorse energetiche rinnovabili: energia solare, energia eolica, energia geotermica, energia idroelettrica, altre fonti rinnovabili. Produzione e sistemi basati sulle risorse rinnovabili. Risorse rinnovabili e il mercato. Certificati Verdi e le tariffe feed-in garantite. La promozione di tecnologie innovative. Il caso del fotovoltaico.

  • Efficienza Energetica

Uso razionale dell’energia. Tecnologie per aumentare l’efficienza energetica nel settore edilizio, nel settore industriale, nei trasporti e nel settore agricolo. La legislazione e le norme per facilitare e promuovere l’incremento dell’efficienza energetica negli usi finali. Certificati Bianchi.

  • Sistemi di Conversione e Trasformazione

Conversione diretta dell’energia. Sistemi con motori a fluido. Fissione e fusione nucleare e ciclo del combustibile.

  • Centrali Elettriche e Reti Elettriche

Produzione di energia elettrica: tipi di impianti di power generation. Trasmissione di energia elettrica. La gestione dei picchi di potenza. Generazione distribuita: problemi e opportunità. Interconnessioni elettriche tra i paesi del Mediterraneo. Le smart grid.

ore

UNIT 2 – IL SETTORE ENERGETICO ED AMBIENTALE:NORMATIVA EUROPEA/ITALIANA 

  • Introduzione al diritto ambientale in chiave internazionale, comunitaria e nazionale
    • Nascita della nozione di ambiente nell’ambito del diritto Europeo.
    • Le fonti del Diritto Ambientale.
    • Il recepimento italiano della legislazione ambientale Europea.
    • Il Testo Unico Ambientale (D.Lgs. 152/06 e s.m.i.).
    • Novità e conferme normative.
    • Aspetti sanzionatori nel settore ambientale.
    • Diritto ambientale della Regione Mediterranea.
  • La normativa internazionale e nazionale nel settore energetico
    • Le emissioni in atmosfera.
    • Le emissioni in atmosfera, le attività soggette e gli obblighi generali.
    • Le emissioni in atmosfera in deroga (scarsamente rilevanti e a ridotto inquinamento).
    • Modalità autorizzative, procedura ordinaria e procedura in via generale.
    • Aspetti sanzionatori.
    • Inquadramento nell’ambito dei Piani di Qualità dell’Aria.
  • Gli indirizzi di pianificazione
    • L’Autorizzazione Integrata Ambientale.
    • L’Autorizzazione Unica Ambientale.
    • Ulteriori strumenti di pianificazione territoriale (VIA, VAS, VINCA).
ore

UNIT 3 – IL MERCATO ENERGETICO

  • Rete dei Mercati

Caratteristiche del settore elettrico; il ruolo della produzione di elettricità; reti elettriche e di distribuzione; il mercato elettrico nazionale; il mercato di negoziazione di energia elettrica; le caratteristiche del settore del gas naturale.

  • Regolamentazione e Politiche

Politiche e Regolamentazione del gas; Politiche e Regolamentazione dell’ Energia Elettrica; Regolamentazione delle Utilities locali. Il ruolo del Governo e delle Autorità di Regolamentazione energetica. Il ruolo delle organizzazioni internazionali. La cooperazione e il coordinamento delle autorità di regolamentazione nei diversi paesi e, in particolare nell'area del Mediterraneo.

  • Politiche, Finanze e Contratti

Politiche economiche e finanziarie; Politica energetica in Italia: lo Stato, le Regioni e gli Enti Locali; Petroleum Finance. Elettricità e contratti; Negoziazione del Gas Naturale.

  • Prezzi, tariffe, analisi economiche e progetti di autorizzazione

I prezzi dei prodotti petroliferi e dei mercati on-line; elettricità prezzi e tariffe; i prezzi e le tariffe del gas. L'analisi economica dei Progetti Energetici. Progetti Energetici autorizzazioni. Project Financing.

 

ore

UNIT 4 – MANAGEMENT DELL’ENERGIA

  • Elementi di Micro e Macroeconomia

Domanda e prezzi. Produzione e costi. Gestione aziendale. I mercati e il ruolo dello Stato. Metodi quantitativi, modelli e tecniche di simulazione.

  • Principi di Economia Aziendale

Introduzione alla gestione aziendale. Stato patrimoniale. Equilibrio indicatori patrimoniali. Elementi di gestione finanziaria. Amministrazione gestione e controllo. Principi di analisi economica.

  • La gestione aziendale

Il rispetto dei criteri di efficienza, efficacia, economicità. La competizione per il mercato e sul mercato. Principi di organizzazione aziendale. Sistemi organizzativi, retributivi e organizzazione del personale. Casi di studio e confronti con esperienze operative.

  • Management and Trading

Energy management e pianificazione. Elettricità e pianificazione. Oil planning. Energia elettrica e il gas trading. Trading e brokerage.

ore

UNIT 5 – MANAGEMENT DELL’AMBIENTE

  • Attività Energetica e Tutela Ambientale

Il ciclo del petrolio e l’ambiente. Produzione di energia elettrica e ambiente. Ambiente e trasporti; Innovazione tecnica e ambiente. Il consumo di energia dei rifiuti. Cicli sociali ed economici e cicli tecnologici. L’esperienza nell’abbattimento delle emissioni di acido. Diritti di emissione negoziabili. Ambiente ed etica. Costi energetici sociali. Tasse ambientali. Politica ambientale. Programmi ambientali.

  • Energia e Cambiamento Climatico

Principi e valutazioni dell’effetto serra dalle attività umane. Minacce di instabilità climatica. Il ruolo dell’energia. Politiche di mitigazione e di adattamento. I negoziati internazionali e trattati: da Rio de Janeiro a Kyoto a Bali. Permessi di emissione negoziabili e piani nazionali di assegnazione. Meccanismi flessibili e CDM.

  • La valutazione Ambientale dei Progetti Energetici

Obbligazioni ambientali e problemi locali. Energia e autorizzazioni ambientali. Introduzione alla Energy VIA (Valutazione di Impatto Ambientale). Petrolio e la VIA. L’energia elettrica e la VIA.

  • Sicurezza e Protezione Ambientale

Sicurezza dei sistemi energetici. Le aziende bilancio ambientale. Politica ambientale aziendale. Certificazioni ambientali. Standard ambientali.

ore

UNIT 6 – RIFIUTI ED ENERGIA: SVILUPPI DELLA VALORIZZAZIONE ENERGETICA 

I principi generali

  • Principi generali della corretta gestione e soggetti obbligati.
  • La nozione di rifiuto e i concetti di Sottoprodotto e End of Waste.

La connessione con la valorizzazione energetica

  • Tecnologie impiantistiche di trattamento rifiuti con finalizzazione energetica.
  • Ciclo di vita del prodotto, gestione della trasformazione a fini energetici.
  • L’autonomia energetica d’impianto.

Gli aspetti amministrativi e normativi

  • Classificazione e caratterizzazione di pericolo dei rifiuti.
  • Autorizzazioni per la gestione dei rifiuti (trasporto, smaltimento, recupero energetico, intermediazione): procedura e prassi.
  • Documentazione amministrativa dei rifiuti (registri di c/s rifiuti, formulari di identificazione MUD, SISTRI).
  • Aspetti sanzionatori.
ore

UNIT 7 – DECARBONIZZAZIONE E SOSTENIBILITÀ: AMBIENTE ED ENERGIA DOPO LA COP21 

  • Fattori di insostenibilità

Motivi per cui gli attuali sistemi energetici sono insostenibili: limiti delle risorse non rinnovabili e la loro inadeguatezza a sostenere un rapido sviluppo economico dei paesi emergenti. Sicurezza dell’approvvigionamento. Effetti ambientali e climatici. Limitazioni economiche e sociali.

  • Fattori di cambiamento nel settore energetico e le soluzioni tecnologiche

Cambiamenti nella domanda di energia. La “dematerializzazione” dell’economia. Cambiamenti nella fornitura di energia: la nuova generazione di fonti rinnovabili. Carbone pulito. Il gas naturale e la sua evoluzione. L’energia nucleare della 3ª e 4ª generazione. Termovalorizzazione dei rifiuti. Idrogeno. La Smart City e le tecnologie abilitanti.

  • Nuove politiche rispondenti alle normative dei mercati

L’efficienza energetica e un nuovo modello di consumo. Trattati internazionali e la riduzione delle emissioni di gas serra. Le prospettive di un nuovo regime internazionale post-Kyoto. Nuove normative ambientali e sanitarie dei prodotti petroliferi. Nuove direttive europee e internazionali e gli accordi in campo energetico. Una nuova politica energetica.

  • Sicurezza, energia e conflitti

Molti conflitti e guerre nel passato sono stati causati dell’energia e dalle questioni ambientali. È probabile che questa situazione si ripeta anche in futuro, a meno che le misure di sicurezza siano implementate e adeguate da strumenti di negoziazione e di relazioni internazionali che in questo settore possono svilupparsi e attuarsi.

ore

UNIT 8 – CERTIFICAZIONI ENERGETICHE ED AMBIENTALI 

I sistemi di certificazione

  • Norme e certificazione di sistema e di prodotto: EMAS e Ecolabel.
  • La norma internazionale UNI EN ISO 14001:2004.
  • Lo sviluppo dei documenti del Sistema di Gestione Ambientale.
  • Principi innovativi della futura ISO 14001:2015.
  • Rapporti tra SGA e il D.Lgs. 231/01 sulla responsabilità amministrativa aziendale.
  • L’iter di certificazione del Sistema di Gestione Ambientale.
  • Il sistema di accreditamento.

Il Life Cycle Assessment (LCA)

  • Introduzione al concetto di LCA.
  • Obiettivi di uno studio LCA.
  • Norme di riferimento.
  • Metodologia: struttura di uno studio LCA.
  • Strumenti e database.
  • Reporting.
  • Supporto al R&D.
  • Dichiarazioni ambientali di prodotto.
  • Integrazione con la comunicazione ambientale di impresa.
  • Casi di studio. Rifiuti Napoli, sisma L’Aquila, sbarchi Lampedusa, ILVA Taranto.

ALTRE ATTIVITÀ

 

ore

Laboratori, Workshop, Seminari
Testimonianze

Sono previste, oltre alle lezioni frontali ed al modulo di orientamento, ore dedicate ad attività integrative del percorso formativo, caratterizzate dall’utilizzo di strumenti e metodologie altamente innovative, così articolate:

  • Laboratorio sugli strumenti di finanziamento nazionali ed europei e reperimento di proposte per progetti finanziati da fondi europei sulle tematiche energetiche (20 ore)
  • Workshop ed esercitazioni sul management energetico (20 ore)
  • Workshop ed esercitazioni sul management ambientale - visita alla centrale idroelettrica(15 ore)
  • Workshop ed esercitazioni sul management dei rifiuti in connessione al settore energetico (15 ore)
  • Project work sulla applicazione dei sistemi di qualità (20 ore)
  • Role playing sull’LCA (20 ore)
  • Case study sulla domanda di servi ed infrastrutture in Egitto (15 ore)
  • Case study su ricostruzione e sistema energetico in Libia e Siria (15 ore)
  • Role playing sulla risoluzione di un conflitto e organizzazione del consenso per la realizzazione di un impianto energetico (20 ore)
ore

Orientamento e Coaching

  • Il mercato del lavoro giovanile
  • Approccio strategico alla ricerca del lavoro
  • Il COACHING cos’è e come può essermi utile
  • “Chi sono” viene prima di “Chi voglio diventare”
  • L’intersezione tra il proprio progetto di vita e quello professionale: il CAREER Coaching e le mie risorse
  • L’importanza di imparare a prendersi cura dei propri Pensieri: "pensare bene" è una scelta per una vita piena e soddisfacente
  • Definizione degli Obiettivi e Piano di Azione.

 

 

Project work 

Ciascun partecipante al master è chiamato ad elaborare un project work assistito da un docente: il PW è finalizzato a sviluppare un progetto concreto, nel caso di candidati in stage il PW può essere commissionato dall’azienda ospitante e può coincidere con il periodo di stage.

TIROCINIO E STAGE

I tirocini formativi avranno una durata di minimo 320 ore e massimo 800 ore, da svolgersi nell’arco temporale, concordato con l’azienda ospitante (da due a sei mesi), coerentemente con le attività del progetto formativo che verranno assegnate al tirocinante.

Di seguito, sono indicate alcune aziende e alcuni enti ospitanti i tirocini formativi previsti per i partecipanti al master:

a2a Energia
Acea
AIRMEC
Enel
Snam
Sogesid
Tap
ENI
GSE
API
ACI
TERNA

VUOI SAPERNE DI PIÙ?



Ai sensi del d.lgs. n. 196/2003, autorizzo LCU al trattamento dei miei dati personali.

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close