MASTER IN DRONI E GEOMATICA
PER IL RILIEVO AMBIENTALE
E L'ANALISI GEOSPAZIALE

 

 

BORSE DI STUDIO

3 BORSE INPS
10 BORSE LINK CAMPUS UNIVERSITY

Vademecum, Bando e domanda di partecipazione

Finalità

Il Master in Droni e Geomatica per il Rilievo ambientale e l'Analisi Geospaziale si propone l’obiettivo di formare esperti di tecnologie e metodologie innovative per la conoscenza del territorio e la rappresentazione geospaziale dei fenomeni rilevati, al fine di acquisire specifiche competenze nell’integrazione delle diverse base dati georiferite disponibili o da acquisire.

A tal fine, verranno illustrati i procedimenti per l’avvio di campagne di acquisizione anche attraverso l’impiego di SAPR (Droni) opportunamente allestiti. Il master rilascerà anche il titolo Enac per il pilotaggio di SAPR con massa al decollo inferiore ai 4 Kg.

Per affrontare queste nuove sfide, il Master in Droni e Geomatica per il Rilievo ambientale e l’Analisi Geospaziale coinvolge in qualità di docenti figure professionali di eccellenza, provenienti dalle comunità della Geomatica, dal mondo accademico e della ricerca, dal comparto difesa e sicurezza e delle aziende di settore .

L’obiettivo dell’offerta didattica è duplice:
a) fornire agli operatori un aggiornamento professionale all’altezza dei processi di innovazione tecnologica ed organizzativa che caratterizzano il comparto Intelligence e Sicurezza nel mondo contemporaneo;
b) formare una nuova generazione di giovani analisti ed esperti in geographic information system, in linea con i più avanzati standard internazionali.

Il Master in Droni e Geomatica per il Rilievo ambientale e l’Analisi Geospaziale sarà erogato nell’A.A. 2018-2019 in prima edizione.

Sbocchi professionali

Il master forma analisti e piloti di Droni in ambito pubblico e privato, operatori della sicurezza, esperti di consulenza strategica e ricercatori. Analisti ed esperti d’Intelligence saranno sempre più richiesti dagli apparati istituzionali preposti alla sicurezza nazionale ed alla pubblica sicurezza, dalle forze armate, dalle ONG, dagli Organismi Internazionali, dalle aziende e dai centri di ricerca pubblici e privati.

ORGANI

Direttore scientifico:
Marco Di Fonzo
Direttore Scientifico del Centro Di Ricerca Geomatica e  S.A.P.R. (Sistemi Aeromobili A Pilotaggio Remoto)

 

 

COMITATO SCIENTIFICO

Marco Di Fonzo - Direttore Scientifico del Centro Di Ricerca Geomatica e  S.A.P.R
Berardino Abbruzzese - Generale dell’Arma dei Carabinieri
Emanuele Montini - Avvocato specializzato nella tutela dell’ambiente
Riccardo Salvati
Massimo Montanari - Ingegnere
Eligio Anfolsi Schiavitti - Perito informatico del Corpo Forestale dello Stato
Renzo Carlucci - Esperto di cooperazione internazionale
Cristiano Berretta - Maggiore dell’Arma dei Carabinieri 
Lorenzo Luini - Ispettore Raggruppamento Carabinieri
Vanna Fadini - Presidente GEM Srl
Vincenzo Scotti - Presidente Scuola Postgraduate Link Campus University

 

DOCENTI

Prof. Renzo Carlucci - Esperto di cooperazione internazionale in progetti sul patrimonio culturale e la documentazione digitale con i sistemi informativi
Dr. Renzo Marin - IT e Business Consultant
Prof. Lorenzo Luini, PhD - Ispettore Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche Reparto Analisi Criminologiche
Ing. Andrea Vignolo - Esperto di Telerilevamento Satellitare e di Sistemi Informativi Geografici
Dr.ssa Scaffa Loredana - Operatore ENAC
Dr. Antimo De Rosa
Ing. Flavio Lupia
Dr. Graciotti Roberto - Docente, esperto in Geomorfologia e Geologia del Quaternario

Iscrizione e accesso al Master

I candidati al Master, per essere ammessi alla prova di selezione, devono essere in possesso di Laurea Specialistica, di Laurea Magistrale e/o di Laurea Vecchio Ordinamento, conseguita in una Università degli Studi della Repubblica Italiana o altro Istituto Superiore equiparato, o di altro titolo equivalente conseguito presso altra Università, anche straniera, a condizione che il medesimo sia legalmente riconosciuto in Italia.

I candidati in possesso di un titolo accademico conseguito all’estero dovranno essere in possesso della dichiarazione di valore del titolo conseguito, rilasciata dalle competenti rappresentanze diplomatiche o consolari italiane del paese in cui hanno conseguito il titolo.

I requisiti devono essere posseduti e dimostrati alla data di scadenza del bando di Ateneo, pena la non ammissione alla prova di selezione del Master.

La retta senza agevolazioni per l'iscrizione al Master è di 12.000 euro. Il contributo di Iscrizione è di € 500,00.

Settori scientifici

Il settore scientifico disciplinare predominante è:
SECS-P/08 ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE (Area 13 - Scienze economiche e statistiche)
Gli altri settori sono:
ICAR/06 – TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA (per la geomatica)
ICAR/17 – DISEGNO (per rilievo ambientale)
SECS-S/02 – STATISTICA PER LA RICERCA SPERIMENTALE E TECNOLOGICA (per analisi geospaziale)
IUS/10 – DIRITTO AMMINISTRATIVO (per diritto dell’ambiente)
ING-IND/35 – INGEGNERIA ECONOMICO-GESTIONALE
ICAR/07 – GEOTECNICA
ICAR/06 – TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA (per la Geomatica)

Parola agli esperti:

PIANO DI STUDI

ore

UNIT 1 – FONDAMENTI DI GEOMATICA E TECNOLOGIE GEOSPAZIALI 

  • GEODESIA - FORMA DELLA TERRA
    • La superficie di riferimento: geoide ed ellissoide
    • Datum e sistemi di riferimento
    • Definizione di quota
    • Proiezioni cartografiche
  • GLOBAL NAVIGATION SATELLITE SYSTEM GNSS (GPS, GLONASS, Galileo)
    • Introduzione , uso e funzionamento dei sistemi GNSS
    • Pianificazione ed Acquisizione dei Dati
    • Rapidmapping con sistemi GNSS
    • Casi di studio:
      • Innovazioni introdotte dalla costellazione europea Galileo
      • Tecniche di protezione dall’interferenze illecite (Spoofing e Jamming)
  • PRINCIPI DI AEROFOTOGRAMMETRIA E TELERILEVAMENTO
    • Piattaforma satellitare;
    • Piattaforma Aerea tradizionale;
    • Piattaforma SAPR;
    • Caso di studio:
      • il sistema Copernicus per il monitoraggio ambientale
      • Emergency Mapping System
      • Interferometria satellitare
  • SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E ANALISI SPAZIALE DEI DATI
    • Sistemi open source e sistemi proprietari;
    • Impostazioni dei Datum
    • Sistemi di riferimento ufficiali italiani ed europei
    • Trasformazione di coordinate
    • Funzioni per analisi di dati rastere vettoriali
    • Casi di studio:
      • Applicazioni analitiche implementabili
      • Network analysis
  • RILIEVO ED UTILIZZO DELLE “NUVOLE DI PUNTI”
    • Derivazione da sistemi di scansione di immagini;
    • Derivazione da laser scanterrestre e LIDAR (aviotrasportato);
    • Casi di studio:
      • Restituzione con sistemi sw fotogrammetrici o derivati S.f.M.
      • Restituzione con nuovi algoritmi di image processing e computer vision
ore

UNIT 2 – SENSORISTICA PER IL RILIEVO AMBIENTALE 

  • FONDAMENTI SCIENTIFICI DEL REMOTE SENSING
    • La radiazione elettromagnetica
    • Tecniche di misurazione e registrazione elettromagnetica
    • Problematiche connesse alla capacità di riflessione/assorbimento della superficie terrestre
    • Interferenze atmosferiche
  • LA SENSORISTICA
    • Sistemi attivi e passivi
    • Laser scanner, aereo, terrestre e batimetrico
    • Stazioni topografiche totali
    • Termocamere ed infrarosso
    • Sensori MIVAR multiparametrici
    • Sensori interferometrici
    • Sensori ottici
ore

UNIT 3 – CORSO BASICO DI PILOTAGGIO REMOTO

  • Introduzione
  • Normativa aeronautica
  • Circolazione aerea
  • Impiego del SAPR
  • Principi del volo
  • Meteorologia
  • Esame di teoria con esaminatore certificato ENAC

 

ore

UNIT 4 – TEORIA E TECNICA DI IMPIEGO PROFESSIONALE DEI SISTEMI AEREOMOBILI A PILOTAGGIO

REMOTO

  • Normativa aeronautica generale e sui SAPR
  • Doveri e responsabilità del Pilota
  • Registrazioni Macchina e Pilota su Log-book
  • Regole dell'aria
  • Suddivisione degli spazi aerei emissione dei Notams
  • Spazio Aereo Segregato, Notams
  • Meteorologia
  • Aerodinamica
  • Propulsione a combustione interna o elettrica
  • Comunicazioni aeronautiche terra-bordo-terra
  • Introduzione ai SAPR RC
  • Regolamentazione ENAC sui SAPR RC <25Kg
  • La sicurezza aeronautica nei SAPR RC <25Kg
  • Tecnica di pilotaggio dei SAPR RC <25Kg
  • Tutela della sicurezza e salute sul luogo di lavoro

 

ore

UNIT 5 – CORSO BASICO DI PILOTAGGIO REMOTO

  • Esercitazioni pratiche al simulatore di volo
  • Esercitazioni pratiche di volo indoor
  • Addestramento pratico in campo di volo
  • Skill test con esaminatore certificato ENAC

 

 

ore

UNIT 6 - AEREOFOTOGRAMMETRIA E RILIEVO DEL TERRITORIO MEDIANTE SAPR 

Esercitazioni di Aerofotogrammetria da SAPR in campo di volo:

  • Progettazione piano di volo
  • Analisi dei dati metereologici
  • Posizionamento e rilevo dei punti di controllo
  • Esecuzione del rilievo aerofotogrammetrico

Elaborazione e restituzione aerofotogrammetria:

  • Scaricamento e verifica dei dati rilevati
  • Controllo dei metadati e delle immagini
  • Calibrazione delle immagini e dei dati di posizionamento
  • Protocolli per la restituzione dei modelli
  • Controllo di qualità dei dati elaborati
  • Produzione di mappe e ortofoto

Esercitazione:

  • Fotointerpretazione
ore

UNIT 7 – LA GEOMATICA FORENSE 

I FONDAMENTI  DELL’EVIDENZA SCIENTIFICA DEI RILIEVI

  • Controllabilità/falsificabilità delle tecniche
  • Gli standard di qualità dei rilievi e quantificazione dell’errore accettabile
  • Le teorie scientifiche ed accademiche a fondamento dei rilevi

LE ANALISI GEOMATICHE E GEOMORFOLOGICHE PER L’AMBIENTE

  • Fotointerpretazione in campo forense
  • Lettura e interpretazione della cartografia
  • Casi di studio:
    • frane, esondazioni
    • estrazione e smaltimento illecito e abusivo

TECNICHE GEOSPAZIALI PER LE ATTIVITÀ PERITALI

  • Ricostruzione virtuale interattive 3D;
  • GIS Forense;
  • Mappature degli illeciti ambientali ed urbanistici;
  • Tecniche di simulazione investigativa - serious game;
  • Indoor mapping.
ore

UNIT 8 -  SOCIAL-GEOSPATIAL INTELLIGENCE & MARKETING 

GEOGRAPHIC INFORMATION SYSTEMS – GIS 4H

  • Gis, Analisi Territoriale e Crime Mapping
  • Spatial Cognition e Geographic Profiling

OPEN SOURCE INTELLIGENCE – OSINT

  • Fonti Aperte, ricerca di informazioni e processi di analisi
  • OSINT

SOCIAL MEDIA E ANALISI TERRITORIALE

  • Geografia, Uomo e Territorio
  • OSINT e Social Media

GEOSPATIAL INTELLIGENCE E SOCIAL MEDIA

  • Disseminazione dell’informazione nei Social Media
  • Socio-Spatial Intelligence – SOSINT

GEOSPATIAL MARKETING

  • Analisi di mercato geospaziali
  • Strategie di marketing geospaziale
  • Business social networking

ALTRE ATTIVITÀ

ore

Laboratori, Workshop, Seminari, Testimonianze

Sono previste, oltre alle lezioni frontali ed al modulo di orientamento, ore dedicate ad attività integrative del percorso formativo, caratterizzate dall’utilizzo di strumenti e metodologie altamente innovative.

L’attività di laboratorio e seminariale si propone di realizzare una stretta collaborazione tra studiosi di geomatica e docenti di ingegneria informatica e ICT, allo scopo di integrare le tradizionali analisi di intelligence con le nuove opportunità offerte dalla rivoluzione digitale. In questo ambito, saranno specificatamente affrontate le nuove sfide tecnologiche connesse alla cyber security ed alla cyber defence: dagli attacchi informatici alle infrastrutture critiche ai rischi connessi al “dark web”, dal cyber terrorismo alle nuove dinamiche della cyber war, dall’uso dei droni alla nuova realtà industriale, costituita dal cosiddetto Internet of Things (IOT).   Saranno analizzati i vantaggi ed i limiti delle tecniche di analisi basati su sistemi SIG al trattamento automatico delle informazioni open sources e all sources, all’utilizzo dei Big Data nonché ai processi di Data Mining.

  • Esercitazioni pratiche nell’uso dei GIS
  • Esercitazioni in campo aperto con l’uso dei GPS
  •  Rilievi con:
    • laser scanner;
    • Stazioni totali
    • Fotogrammetria
    • LIDAR
    • Termocamere ed Infrarossi
  • Esercitazione pianificazione missione SAPR
  • Tecniche GIS nel contrasto alle frodi
  • Tracciamento GPS
  • Conservazione della scena del crimine con scansione laser ad alta definizione
  • Risoluzione di crimini ambientali con tecnologie di telerilevamento
  • Modellazione geospaziale per l’inquinamento l’erosione, le inondazioni
  • Ricostruzione o simulazione degli incidenti
  • Teniche di presentazione di dati geospaziali in dibattimento
  • Raccolta giurisprudenziale in materia di tecnologie geomatiche
ore

Orientamento e Coaching

  • Il mercato del lavoro giovanile
  • Approccio strategico alla ricerca del lavoro
  • Il COACHING cos’è e come può essermi utile
  • “Chi sono” viene prima di “Chi voglio diventare”
  • L’intersezione tra il proprio progetto di vita e quello professionale: il CAREER Coaching e le mie risorse
  • L’importanza di imparare a prendersi cura dei propri Pensieri: "pensare bene" è una scelta per una vita piena e soddisfacente
  • Definizione degli Obiettivi e Piano di Azione.

 

 

Project work 

Ciascun partecipante al master è chiamato ad elaborare un project work assistito da un docente: il PW è finalizzato a sviluppare un progetto concreto, nel caso di candidati in stage il PW può essere commissionato dall’azienda ospitante e può coincidere con il periodo di stage.

aerial-view-1344591_1920

TIROCINIO E STAGE

I tirocini formativi avranno una durata di minimo 320 ore e un massimo di 800 ore, da svolgersi nell’arco temporale - concordato con l’azienda ospitante - tra i due e i sei mesi, coerentemente con le attività del progetto formativo che verranno assegnate al tirocinante.

Di seguito sono indicate alcune aziende e alcuni enti ospitanti i tirocini formativi previsti per i partecipanti al master.

OSDIFE - Osservatorio Sicurezza e Difesa CBRNE
Se.Ge.a srl
Sea Ecoambiente srl
Stato Maggiore dell'esercito (SME)
WWF

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close