MBA IN DIRITTO E
MANAGEMENT DELLO SPORT

Realizzato in collaborazione con

logo coni
Sulla base del DCP del 9 marzo u.s. che prevede la sospensione della didattica frontale fino al 3 aprile, la Lectio Magistralis del Presidente del CONI, Giovanni Malagò, è posticipata a data da destinarsi. Le lezioni inizieranno con modalità telematica il 17 aprile 2020.

Finalità

Il Master di primo livello in Diritto e Management dello Sport è un master M.B.A. che prepara figure manageriali in grado di presiedere a tutti gli aspetti della gestione e dell’organizzazione nell'ambito dello sport.

In un contesto globale, ove lo sport costituisce non solo un diritto della persona ma anche un fenomeno sociale e soprattutto economico, l’approccio alle dinamiche sportive richiede professionalità in grado di gestire, attraverso competenze altamente qualificate, profili molto disparati: dalla gestione economica e finanziaria agli aspetti di diritto, fino a quelli di sicurezza e di comunicazione.

Si intende che l’indotto alimentato dallo sport, l’interesse mediatico che il fenomeno suscita e, più in generale, le sue potenzialità in termini economici elevano l’ambito sportivo a settore d’impresa di notevole importanza. Tale considerazione deve, tuttavia, corredarsi di un’ulteriore osservazione, probabilmente chiara, ma che possiede una premessa in termini formativi non trascurabile: lo sport disvela peculiarità tali che non ne consentono l’assimilazione tout court ad altre aree di business. Ecco perché non risulta sufficiente, agli albori del terzo millennio, una comune preparazione manageriale per gestire il fenomeno sportivo nel suo complesso, ma occorre declinare le tradizionali materie di un master in business administration in termini di sport e di specificità dello stesso: ciò impone di non trascurarne evoluzione storica e valori, funzione sociale ed impatto delle nuove tecnologie. Lungo questo solco, le figure che il master aspira a formare sono:

  • Dirigenti di enti e federazioni nazionali e internazionali
  • Manager di associazioni e società sportive
  • Organizzatori di eventi sportivi e gestori di impianti
  • Manager dell’atleta professionista
MBA IN DIRITTO E MANAGEMENT DELLO SPORT - UNIVERSITà DEGLI STUDI LINK CAMPUS UNIVERSITY

Sbocchi professionali

Il Manager dello sport è una figura nuova, ma sempre più necessaria alle aziende sportive o agli enti e associazioni che ruotano attorno al business delle attività sportive.

Le figure che il master aspira a formare sono:

  • Dirigenti di enti e federazioni nazionali e internazionali
  • Manager di associazioni e società sportive
  • Organizzatori di eventi sportivi e gestori di impianti
  • Manager dell’atleta professionista

ORGANI

Direttore Scientifico
Pierluigi Matera
Direttore dell’IDEMS, Istituto di Diritto e Management dello Sport

COMITATO SCIENTIFICO

CONSIGLIO IDEMS:
Mario Pescante - Presidente dell’IDEMS - Componente del CIO - Comité International Olympique
Pierluigi Matera - Direttore IDEMS -Professore Ordinario di Diritto privato comparato. Avvocato e componente della Commissione Diritto Sportivo e Attività sportive del medesimo Ordine degli Avvocati di Roma.
Gianfranco Ravà - Vice-Presidente - Presidente Federazione Italiana Cronometristi
Alessandro Benincampi - Vice-Direttore - Avvocato

CONSIGLIERI:
Vincenzo Scotti - Presidente Link Campus University
Vanna Fadini - Presidente Global Education Management
Diana Bianchedi - Coordinatrice Corso di Laurea Economia Sport - Link Campus University
Vincenzo Corso - Presidente Libertas Lazio
Marco Giunio De Sanctis - Presidente Federazione Italiana Bocce
Stefano Feltrin - Avvocato
Riccardo Gabrielli - Partner Studio Tributario e Societario associato a Deloitte Touche Tohmatsu
Gaetano Laguardia - Vice Presidente Federazione Itaiana Pallacanestro
Luca Pancalli - Presdiente Comitato Italiano Paralimpico
Giorgio Sbarbaro - Avvocato

DOCENTI

Oltre ai componenti dell'IDEMS intervengono al Master:

Giovanni Malagò - Presidente CONI
Giovanni Petrucci - Presidente Federazione Italiana Pallacanestro
Luca Pancalli - Presidente Comitato Italiano Paralimpico
Luciano Buonfiglio - Presidente della Federazione Italiana Canoa e Kayak
Pierluigi Bernabò - Responsabile Organizzazione Eventi, Federazione Italiana Rugby
Pierfilippo Capello - Partner in Osborne Clarke - Avvocato specializzato in diritto sportivo nazionale e internazionale
Maria Elena Castaldo - Coordinatore del Corso di laurea in Giurisprudenza
Enrico Cataldi - Già Procuratore Generale dello Sport
David Ciaralli - Responsabile Comunicazione Federazione Ginnastica Italiana
Paolo Clarizia - Professore di Diritto Amministrativo
Marco Di Paola - Presidente Federazione Italiana Sport Equestri
Nicolò Donna - Responsabile Centro Studi FIGC
Giovanni Esposito - Segretario Generale Federazione Badminton
Roberto Fabbricini - Già Segretario Generale del CONI
Franco Frattini - Presidente del Collegio di Garanzia dello Sport
Alfio Giomi - Presidente Federazione Italiana Atletica Leggera
Vincenzo Iaconianni - Presidente Federazione Italiana Motonautica
Stefania Lella - Promozione Formazione e Scuola - Federazione Italiana Bocce
Pasquale Loria - Presidente Federazione Italiana Giuoco Handball
Ugo Claudio Matteoli - Presidente Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee
Piero Mei - Giornalista Sportivo
Stefano Meloccaro - Giornalista Sportivo, conduttore radiofonico e televisivo
Marco Naddeo - Docente di Diritto Penale presso LinK Campus University
Gianni Nagni - Direzione Generale Acquaniene the sport club
Diego Nepi Molineris - Direttore Marketing e Sviluppo CONI
Daniela Noviello - Docente di Diritto processuale civile presso LinK Campus University
Fabio Pagliara - Segretari Generale della Federazione Italiana Atletica Leggera
Parrinello Vincenzo - Comandante del Gruppo Polisportivo - Generale delle Fiamme Gialle
Roberto Pentrella - Segretario Generale Federazione Ginnastica Italiana
Simone Perillo - Segretario Generale Federazione Italiana Sport Equestri
Massimo Proto - Docente di Diritto Privato Link Campus University
Domenico Repetto - Dirigente presso Agenzia per la Coesione Territoriale
Fabio Romei - Dottore Commercialista
Emilio Rocchini - Docente di Diritto del lavoro Link Campus University
Ferruccio Maria Sbarbaro - Docente di Diritto Commerciale e Diritto Industriale - Direttore dell'MBA Applied Economics Science di Link Campus University
Giorgio Sbarbaro - Avvocato
Ugo Taucer - Procuratore Generale dello Sport
Gherardo Tecchi - Presidente Federazione Ginnastica d'Italiana

Iscrizione e accesso al Master

I candidati al Master, per essere ammessi alla prova di selezione, devono essere in possesso di Laurea Triennale (requisito minimo per l’ammissione al Master) o Specialistica, di Laurea Magistrale e/o di Laurea Vecchio Ordinamento, conseguita in una Università degli Studi della Repubblica Italiana o altro Istituto Superiore equiparato, o di altro titolo equivalente conseguito presso altra Università, anche straniera, a condizione che il medesimo sia legalmente riconosciuto in Italia.

I candidati in possesso di un titolo accademico conseguito all’estero dovranno essere in possesso della dichiarazione di valore del titolo conseguito, rilasciata dalle competenti rappresentanze diplomatiche o consolari italiane del paese in cui hanno conseguito il titolo.

I requisiti devono essere posseduti e dimostrati alla data di scadenza del bando di Ateneo, pena la non ammissione alla prova di selezione del Master.

La retta senza agevolazioni per l'iscrizione al Master è di € 10.000.

Settori scientifici

Il settore scientifico disciplinare predominante è:
SECS-P/08 ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE (Area 13 - Scienze economiche e statistiche)
Gli altri settori sono:
MSTO/04 Storia contemporanea (Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche)
IUS/12 Diritto tributario (Area 12 - Scienze giuridiche)
SECS-P/04 Storia del pensiero economico (Area 13 - Scienze economiche e statistiche)
SECS-P/07 Economia aziendale (Area 13 - Scienze economiche e statistiche)
SECS-P/09 Finanza aziendale (Area 13 - Scienze economiche e statistiche)
SECS-P/11 Economia degli intermediari aziendali (Area 13 - Scienze economiche e statistiche)

mba in diritto e management dello sport

PROGRAMMA

Scarica il calendario.

ORE

Introduzione

Frequenza non obbligatoria salvo in caso di insufficienze nel test d'ingresso (test di orientamento per chi non partecipa alle selezioni per le borse di studio)

CFU

Storia ed Evoluzione del Fenomeno Sportivo e delle sue Istituzioni

IUS/19

CFU

L'Ordinamento giuridico Internazionale

IUS/09

CFU

Il sistema Sportivo Nazionale

IUS/01

CFU

Attività e Tutele

IUS/10

CFU

Insegnamento a scelta (uno tra):

IUS/10 - IUS/12

  • Corso Specialistico in Giustizia Sportiva
  • Profilo di Diritto Societario e Tributario per lo Sport
CFU

Management

SECS-P/09

CFU

Marketing e Sponsorizzazioni

SECS-P/08

CFU

Comunicazione e nuove tecnologie legate allo sport

SPS/04

CFU

Insegnamento a scelta (uno tra):

SECS-P/10

  • Organizzazione degli Eventi Sportivi
  • Gestione delle Strutture Sportive
CFU

Simulazione: Organizzazione di un Evento Sportivo

ORE

Legal and Business English for Sport

CFU

Project work / Tesi finale

Ciascun partecipante al master è chiamato ad elaborare un project work assistito da un docente: il PW è finalizzato a sviluppare un progetto concreto. Nel caso di candidati in stage, il PW può essere commissionato dall’azienda ospitante e può coincidere con il periodo di stage.

ALTRE ATTIVITÀ

ore

Laboratori e Seminari

  • Gestione dell'Atleta
  • Negoziazione e Contratti
  • Incontri e Testimonianze: Atleti, Presidenti Federali, Segretari Generali
ore

Orientamento e Coaching

  • Il mercato del lavoro giovanile
  • Approccio strategico alla ricerca del lavoro
  • Cos’è il COACHING e come può essermi utile
  • “Chi sono” viene prima di “Chi voglio diventare”
  • L’intersezione tra il proprio progetto di vita e quello professionale: il CAREER Coaching e le mie risorse
  • L’importanza di imparare a prendersi cura dei propri pensieri: “pensare” bene è una scelta per una vita piena e soddisfacente
  • Definizione degli obiettivi e piano di azione.

TIROCINI E STAGE

CFU

I tirocini formativi avranno una durata di 320 ore, da svolgersi nell’arco temporale, concordato con l’azienda ospitante (dai due ai sei mesi), coerentemente con le attività del progetto formativo che saranno assegnate al tirocinante.

Di seguito, sono indicate alcune aziende e alcuni enti ospitanti i tirocini formativi previsti per i partecipanti al master.

B-Master s.r.l.
Federazione Ciclistica Italiana
Lega Ciclismo
Lega Nazionale Dilettanti
FIB (Bocce)
FIBA (badminton)
FICR (Cronometristi)
FIDAL (atletica leggera)
FIGH (handball)
FIP (pallacanestro)
FIPAV (pallavolo)
FIR (rugby)
FISE(Sport Equestri)
Ordine dei commercialisti
S.S. Lazio
Sydic
Villa Flaminia

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Compila il modulo o chiama il numero +39 06 94802282